Spazio Cometa

Sostegno e Promozione
della Salute Perinatale

Ideazione e strutturazione delle: Dr. Silvia Clausi | Dr. Anna Maria Tedesco | Dr. Giorgia Zecchino

Il Progetto

Come nasce

Spazio Cometa nasce dal desiderio di costruire una rete di persone e professionisti volta a sostenere e promuovere la salute perinatale.

Il termine perinatale significa ‘intorno alla nascita’ e indica il periodo che va dal pre-concepimento al quarto anno di vita del bambino. Questa fase rappresenta un passaggio cruciale non solo per la diade madre-bambino, ma anche per l’intera famiglia. Infatti, in un momento così delicato, tutti sono chiamati ad attivare le proprie risorse per affrontare imponenti cambiamenti emotivi e pratici.

Siamo convinte che la promozione della salute psicologica perinatale sia fondamentale per prevenire i disagi emotivi che possono caratterizzare le fasi che precedono e seguono la nascita di un figlio.
La nostra idea è che il supporto di un’adeguata rete professionale e sociale in tali passaggi del ciclo di vita può essere determinante per il benessere bio-psico-sociale della persona anche nelle fasi future.

 

Il nostro approccio

Spazio Cometa è stato ideato come un luogo in cui potenziare le risorse di coloro che si apprestano ad affrontare questo momento di vita, privilegiando l’ascolto attivo, promuovendo scelte informate e consapevoli,  accogliendo e sostenendo anche i momenti di sofferenza e perdita. 

In questo spazio noi psicologhe lavoriamo utilizzando un approccio multidisciplinare, collaborando con altre figure professionali dell’area perinatale (ginecologi, ostetriche, consulenti in allattamento e pediatri).

Grande attenzione viene data ai processi evolutivi e relazionali che caratterizzano il concepimento, la gravidanza, il parto e le prime fasi di sviluppo del bambino, lungo un continuum che va dalla fisiologia alla patologia.

I Nostri Obiettivi

  • Promuovere scelte consapevoli alla genitorialità attraverso l’informazione basata su dati scientifici 
  • Prevenire il disagio emotivo attraverso il sostegno della donna e del sistema familiare nel pre e post partum.
  • Promuovere e sostenere la salute del sistema familiare nella transizione alla genitorialità.
  • Promuovere e sostenere lo sviluppo psico-sociale del bambino da 0 a 4 anni.
  • Sostenere la coppia nelle difficoltà a costruire il proprio progetto genitoriale: lutto perinatale, infertilità, percorso di procreazione medicalmente assistita (PMA).

A chi è rivolto

Il servizio  è rivolto a tutti coloro che stanno pensando di avere un figlio, alle coppie in attesa, ai neo-genitori, ai genitori speciali, ai bimbi da  0-4 anni e ai nonni. 

Aree di Intervento e Servizi

Concepimento e Gravidanza

La gravidanza, il parto, il diventare genitori sono eventi importantissimi nella vita della donna e della coppia. Repentine trasformazioni del corpo e della mente, cambiamenti dello stile di vita, nuovi obiettivi, importanti scelte genitoriali, possono essere affrontate con consapevolezza attraverso un’informazione adeguata ai bisogni e alle domande che emergono nel corso della gestazione. Il percorso di accompagnamento alla nascita ha lo scopo di dare informazioni riguardo la gravidanza, il parto, l’allattamento e l’accudimento del bambino, di condividere dubbi, accogliere riflessioni, sostenere la donna e la coppia a una posizione attiva, determinante per scelte consapevoli.

Il tema della neo-genitorialità viene affrontato attraverso incontri tematici su argomenti importanti quali: la vita col bambino, la coppia, le nuove relazioni familiari e sociali, il sonno, le tappe dello sviluppo psicomotorio, portare in fascia, la rete e il rientro al lavoro e tanto altro. Tutto in un clima di condivisione, dove il gruppo è libero di esprimere curiosità, confrontarsi sulle difficoltà con l’aiuto di un professionista.

 Puerperio e primo anno di vita del bambino

Affrontare il parto, diventare genitori significa doversi adattare a grandi cambiamenti non solo fisici ma anche emotivi, relazionali, professionali e sociali. Può accadere che tali cambiamenti siano particolarmente faticosi o difficili da affrontare. A volte si può anche incorrere in eventi imprevisti e traumatici. Il sostegno psicologico è mirato a sostenere le donne e le coppie in difficoltà, aiutandole e ritrovare l’equilibrio personale e relazionale messo alla prova dalle vicissitudini incontrate nel diventare-essere genitori.

L’obiettivo della consulenza è quello di aiutare i genitori a conoscere meglio le caratteristiche del sonno del proprio bambino, sintonizzarsi con i suoi bisogni e aiutarlo ad affrontare in modo sereno la separazione dalle figure di accudimento che il piccolo sperimenta ogni volta che si addormenta.

Non esiste un metodo efficace per tutti: ogni bambino è unico, ogni genitore è unico, ogni famiglia è unica.

La consulenza si rivolge a:
– futuri genitori già durante la gravidanza per conoscere e promuovere lo sviluppo delle competenze genitoriali;
– neogenitori per instaurare fin da subito buone pratiche scelte sulla base di informazioni scientifiche e dati oggettivi;
– per genitori che registrano difficoltà nella sfera del sonno del proprio bambino fino a 3/4 anni di età.

La nascita di un figlio è un evento molto delicato che può assumere molti significati, in cui si sperimentano vissuti positivi di gioia ma anche di preoccupazioni ed incertezze.

Il diventare genitori è un processo graduale che si costruisce nel tempo e questo servizio mira a sostenere la neo mamma e/o i neo papà nel periodo maggiore di fragilità, ovvero quello entro il primo anno di vita potenziando le proprie capacità e senso di autostima attraverso la condivisione di pratiche, pensieri ed emozioni.

L’arrivo di un figlio rappresenta un passaggio molto delicato per l’intera famiglia, ma spesso ci si focalizza soprattutto sul ruolo della mamma, mettendo sullo sfondo la figura paterna.
In realtà, la neo-genitorialità coinvolge a pieno i papà che si trovano a dover gestire nuove responsabilità, ma che spesso sono poco consapevoli della loro ruolo contenitivo.
Gli incontri di gruppo con i papà sono pensati come uno spazio di confronto e condivisione di pensieri e vissuti sulla paternità, sui cambiamenti della coppia e sulla relazione con i propri bambini. Alcune delle tematiche trattate riguarderanno la comunicazione efficace e l’autorevolezza, la gestione dei conflitti, le dinamiche di coppia e gli stili genitoriali.

1-4 anni

In età prescolare i genitori si trovano ad affrontare continue fasi evolutive dei propri figli: dal togliere il pannolino, alla gestione dei capricci fino al rispetto delle regole e la conoscenza dei primi limiti.

Attraverso degli incontri di gruppo, individuali e di coppia, verrà promossa una genitorialità consapevole e riflessiva proponendo strategie e tecniche centrate sui propri vissuti emotivi.

L’ambientamento al nido rappresenta la prima separazione tra le figure di riferimento e il bambino, il quale avvierà un cambiamento di tempi e ritmi nella sua vita.

Per i più piccoli raffigura la loro reale esperienza di socializzazione in un gruppo di pari e di nuovi adulti che diventeranno di riferimento insieme alle figure di accudimento.

Il servizio è mirato a sostenere il vissuto emotivo dei genitori per facilitare la gestione delle reazioni del bambino rispetto alla separazione ed esplorare il significato dato a tali reazioni ed alla possibilità di fidarsi e affidarsi ad altri (le educatrici – struttura educativa).

I bambini regolano le proprie emozioni all’interno della relazione con l’adulto, il quale andrà a costituire un modello a cui ispirarsi.

E’ importante che i bambini possano esprimere le loro emozioni e viverle in modo adattivo, imparando a riconoscerle e a gestirle senza reprimerle, ragionando anche sulle azioni che ne conseguono.

Sarà possibile conoscere e scoprire il mondo emotivo attraverso delle letture e dei laboratori esperienziali insieme ai bambini e alle loro figure di riferimento.

Infertilità di coppia e Lutto perinatale

Oggi un numero sempre più elevato di coppie in età fertile si rivolge ad un equipe medica per le difficoltà di concepimento. La PMA è un percorso caratterizzato da emozioni contrastanti: il desiderio di diventare genitori è accompagnato spesso a paure e frustrazioni, poichè l’esito delle procedure non è sempre scontato. Tali vissuti contrastanti possono indurre a dubbi sia individuali che di coppia.
L’accompagnamento psicologico nella PMA rappresenta sia uno spazio di informazione e orientamento sugli aspetti medici, biologici e psicologici dell’infertilità e della procreazione assistita, sia un contenitore dove lasciar fluire le proprie emozioni, in cui prendersi cura della sofferenza e potenziare le risorse della coppia.

Sempre più spesso il desiderio di avere un figlio non coincide con il suo arrivo. Infatti, oggi la difficoltà di concepimento interessa circa il 20% delle coppie in età fertile. In questa ricerca di un figlio spesso la coppia si trova in un tempo sospeso, caratterizzato da insuccessi e sensazioni di solitudine. 

Il sostegno psicologico alla coppia diventa uno strumento utile per permettere ad ognuno di condividere ed esplorare liberamente vissuti ed emozioni, anche quelle più ambivalenti, in uno spazio di incontro e crescita in cui è possibile fermarsi e ascoltarsi reciprocamente, per riconsiderare nuovi progetti di vita.

Dove ci trovi

Contatti

Dott.ssa Silvia Clausi

Tel 328 333 22 66
s.clausi@klinikos.eu

< scheda professionista >

Dott.ssa Anna Maria Tedesco

Tel. 331 98 08 316
info@annamariatedesco.net

< scheda professionista >

Dott.ssa Giorgia Zecchino

Tel. 348 75 98 167
giorgia.gz@gmail.com

< scheda professionista >